Cerca lo Psicologo
Dr.ssa Lara Dattoli

Dr.ssa Lara Dattoli

Via Gandino, 40 - BOLOGNA (Bologna)

Cel: 389 1131924

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr.ssa Alessandra Cava

Dr.ssa Alessandra Cava

Viale G. Zappi, 14/g - 40024 IMOLA (Bologna)

Cel: 3289095142

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Franco Nanni

Dr. Franco Nanni

Via Marzabotto, 7 - 40068 SAN LAZZARO DI SAVENA (Bologna)

Cel: 349 1964974

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dipendenza affettiva: le cause, le manifestazioni, le soluzioni

L' autonomia personale sia fisica che psicologica e l'integrazione (scolastica, lavorativa etc.) rappresentano i principali obiettivi degli attuali orientamenti socio-sanitari ciò spiega la crescente necessità di individuare ed analizzare quelle condizioni che ne ostacolano il raggiungimento come, ad esempio, la dipendenza.

Tra i vari tipi di dipendenza (dal fumo, da sostanze stupefacenti, dall'alcool e così via) quella affettiva risulta particolarmente pericolosa perchè si tende a sottovalutarla.

Cosa si intende in psicologia come "dipendenza affettiva"? Può essere definita come una relazione d'amore patologica dove uno dei partner proietta un proprio bisogno sull'altro che lo accoglie o, meglio, lo subisce in un fallimentare tentativo di offrire contenimento e protezione , una specie di "garanzia" sentimentale. In realtà quanto più si rafforza la dipendenza maggiore diventa la lontananza emozionale.

Anche l'uso dei termini "dipendenza" e "legame" come sinonimi e il loro collegamento con il sentimento di appartenenza è erroneo. Infatti l'autentica appartenenza nasce da un rapporto equilibrato dove la perdita dell'"amato" (per un lutto o una separazione involontaria) dà luogo a sentimenti di dolore e sofferenza, mentre in una relazione caratterizzata da dipendenza affettiva il distacco viene vissuto come un tradimento, generando rabbia.

Come accennato in precedenza, la dipendenza affettiva, pur essendo più diffusa nella relazione di coppia non è limitata solo a questa; può infatti verificarsi in qualsiasi tipo di rapporto diadico (madre-figlio, amici).

Le manifestazioni tipiche sono assimilabili a quelle della tossico-dipendenza: uno stato di euforia in compagnia dell'"oggetto amato", livello della soglia di tolleranza alla lontananzain progressione inversa all'esigenza di vicinanza fisica. sintomi di crisi di astinenza nel corso di un distacco temporaneo.

La dipendenza affettiva si struttura sulla base di un basso livello di autostima e un bisogno d'amore originato da un insoddisfacente rapporto con i genitori durante l'infanzia infelice. Nella maggior parte dei casi si tratta di bambini che hanno subito un carico psicologico esagerato a causa di problemi familiari e hanno dovuto maturare rapidamente per fronteggiare le esigenze pratiche e psicologiche che sarebbero state compito esclusivo dei genitori. Il risultato, una volta adulti, è costituito dalla tendenza a manifestare atteggiamenti iperprotettivi o di iper-controllo sul partner.

La soluzione è nel recupero del rispetto di sè e dell'altro e nell'abitudine al dialogo profondo e sincero con il partner. Nelle situazioni più strutturate è indispensabile una consulenza psicologica.